sabato 4 gennaio 2014 | Riccione Stream Contest, la notte degli Oscar in salsa riccionese celebrata ieri sera al CinePalace

La Giuria di qualitá premia LE PICCOLE COSE di Silvia Bartolini, al secondo posto PER LA SCELTA di Atti Matti, terzo classificato COLAZIONE DA TIFFANY di Pàtacactors
Difficile, per l’alta qualità creativa dei video in concorso, la scelta dei giurati tra i 19 “corti” ammessi alla serata finale del 3 gennaio al CinePalace

riccionestream-videowall

Una sala gremita fino all’ultimo posto ha accolto, ieri sera al CinePalace di Riccione, il verdetto della giuria di qualità sui 19 video (26 le opere presentate) ammessi al 2à Riccione Stream Video Contest. Un compito non facile, quello della giuria composta da La Pina - la rapper e conduttrice di Radio DeeJay che ha condotto la serata, assieme a Emiliano Pepe e Francesco Cesarini - Lia Celi (assente per una forte influenza), Pier PierucciSamuele SbrighiEmiliano PepeMatteo Curti e Zuth Venanzoni soprattutto per l’alta qualità creativa dei “corti” (lunghezza massima 100 secondi) ammessi al contest. 

 

Questo il verdetto dei giurati:
 

 

La platea del CinePalace di Riccione

1° classificato (punteggio totale della giuria 29 punti)

LE PICCOLE COSE di Silvia Bartolini
Premio: Tablet Samsung

 

2° classificato (punteggio totale della giuria 28 punti)

PER LA SCELTA di Atti Matti
Premio: Smartphone Samsung

 

3° classificato (punteggio giuria 27 con 131 like su facebook)

COLAZIONE DA TIFFANY di Pàtacactors
Premio: Corso video professionale offerto da LUCKYASSEMBLER

 

A proclamare i vincitori sono stati il Sindaco Massimo Pironi, la Pina di Radio DeeJay ed Emiliano Papa, che hanno poi proseguito con le menzioni speciali assegnate dalla giuria e decretate dal pubblico di Facebook.

4° classificato nonché  primo nella CATEGORIA EMOTIONS  (punteggio totale giuria 27 punti con 89 like su facebook) RICCIONE PATCH ADAMS di Giovanni Maria Nicoletti (questo video si era aggiudicato il terzo posto ex aequo con Colazione da Tiffany di Patacactors, che ha spuntato il terzo posto per il maggior numero di “like” su Facebook, 131 contro 89 ).

5°classificato - BEFORE SUNRISE di Valeria Valli

6° classificatoPOVERO RICCO di Pàtacactors

7° classificatoCORRI FORREST di I QUATTRO GUITTI

8° classificato – RICCIONE BLADE RUNNER di Pàtacactors

 9° classificatoI 400 COLPI di CHIARA LAZZARETTI

10° classificatoBACK TO RICCIONE di Luigi Tarantini – Una vita da divano

Dall’undicesima alla 19esima posizione, tutti gli altri video so ostato ritenuti a pari merito:

  • FULL METAL JACKET
  • RICCIONE A STEP UP
  • ZONA 300
  • LA RICERCA DELL’EQUILIBRIO: IO VOLO
  • IL FILO ROSSO
  • E PATACA DEL SABATO SERA
  • LA LINEA BIANCA
  • RICCION HEPBURN
La Giuria del contest ha inoltre assegnato menzioni speciali per:
ARZDORA WUONDER & RICCIONONZOLO di Lorenzo Bartolucci, CATEGORIA SMILE apprezzata dalla Giuria per “la voglia di mettersi in gioco realizzando due video in 100 secondi e la goliardia dei protagonisti”.
 
BEFORE SUNRISE di Valeria Valli  ”MIGLIORE PERFORMANCE SETTIMANALE IN AMBITO LOAD + PLAY + LIKE” su Canale Vimeo (nonché 5°classificato con punteggio totale giuria 26 punti)

BACK TO RICCIONE di Luigi Tarantini – Una vita da divano (10° classificato) ”MENZIONE SPECIALE FACEBOOK” per aver totalizzato 367  like sulla pagina facebook ufficiale Riccione Stream.

Come si ricorderá, si è chiuso il 7 dicembre scorso il termine per iscrivere il proprio video ambientato a Riccione al 2° Riccione Stream contest. Realizzare un remake in salsa adriatica di una scena di un film famoso: questo il tema assegnato ai video-makers desiderosi di cimentarsi nella sfida dei 100 secondi di durata.
Il concorso video Riccione Stream è organizzato dall’Istituzione Riccione per la Cultura del Comune di Riccione in collaborazione con l’Associazione cinematografica Toby Dammit  e  il prezioso contributo di Left Loop e Guest .t. Nutrito l’elenco dei partners, sponsor e media partners del video contest: Radio Deejay, Cocoricò Network, Riviera Network, Poeti Rock, CinePalace Giometti Cinema, Aquafan, le Associazioni di Categoria, i Club di Prodotto e i Comitati d’Area cittadini.